martedì 27 dicembre 2016

RECENSIONE: Rebel. Il tradimento di Alwyn Hamilton

Care Lettici
lo so chiedo scusa in tutti i modi possibili, sono super indietro con tutto, ma dicembre  per me è e sarà sempre un mese lavorativamente parlando super, super impegnativo. In questi "unici" due giorni di ferie mi sono dedicata un po' alla lettura e un po' ho sistemato i libri (sono un po', tanto, pignola) devo essere sistemati come dico io ^_____^. Il tempo è sempre troppo poco, prova è che riesco solo ora a fare la recensione di questo stupendo libro. Vi ho fatto attendere anche troppo quindi ora taccio (con in miei sproloqui) e  parte la recensione di questo stupendo libro.



Ritorna Amani nel secondo libro della serie Rebel. Sono passati pochi mesi da quando Amani, dall'infallibile mira, ha incontrato il misterioso Jin ed è fuggita dal suo paesino nel deserto terribile e meraviglioso del Miraji sul dorso di un buraqi, mitico destriero fatto di sabbia e vento, in cerca della propria libertà. Ora sta invece combattendo per liberare una nazione intera da un tiranno sanguinario che non ha esitato a trucidare il padre pur di salire al trono. Amani si trova prigioniera nell'epicentro stesso del potere, il palazzo del Sultano, ed è determinata a rovesciarne il regime. Disperatamente concentrata nello sforzo di scoprire i segreti di corte, cerca di dimenticare che Jin è scomparso proprio quando le sembrava più vicino e di essere lei stessa pericolosamente in balia del nemico. Ma con il passare del tempo Amani arriverà a chiedersi se davvero il Sultano sia il tiranno che le è stato descritto e chi sia il vero traditore nei confronti della sua terra così bruciata dal sole e piena di magia. Dimenticate quello che pensavate del Miraji, della ribellione, dei Djinni, di Jin e del Bandito dagli Occhi Blu. In Rebel. Il tradimento l’unica certezza è che tutto cambierà. Un mondo di passioni intense, dove padri e figli sono pronti a uccidersi a vicenda, ma dove anche l'amore è ardente come il deserto.

RECENSIONE:



Questo libro mi ha colpito molto. 
Già il primo mi aveva entusiasmata, ma questo secondo libro l'ho trovato più affascinante e più coinvolgente
Quando ho iniziato la lettura, mi aspettavo un viaggio divertente, colpi di scena, a lettura conclusa  le miei aspettative sono state di grand lunga superate....
La trama cresce pian piano e si rivela nella sua totale deliziosa complessità in ogni pagina.....Insomma questo libro è eccellente, straordinario, una storia ben scritta con colpi di scena che lasciano senza fiato. 
Piccolo consiglio quando iniziate questo libro preparatevi ad affrontare un viaggio dove le cose non sono affatto quello che sembrano...

RECENSIONE: I nostri cuori chimici di Krystal Southerland


Henry Page ha 17 anni e non si è mai innamorato. Paradossalmente, la colpa è del suo inguaribile romantici¬smo: Henry è da sempre così aggrappa¬ to al sogno del Grande Amore da non aver lasciato spazio alle cotte che da anni elettrizzano le vite dei suoi amici. Non è una scena da film nemmeno il primo incontro con Grace Town: Grace cammina con il bastone, porta vesti¬ ti da ragazzo troppo grandi per lei, ha sempre lo sguardo basso. Complice il giornale della scuola, Henry se la ritro¬ va vicina di scrivania, e presto preci¬ pita nella rete gravitazionale di Grace, che più conosce, e più diventa un mi¬ stero. Grace ha ovviamente qualcosa di spezzato e questo non fa che attira¬ re Henry, convinto di poterle ridona¬ re quel sorriso che fino a pochi mesi prima la accompagnava ovunque. Ma forse il Grande Amore è più amaro di quanto i romantici credano.

RECENSIONE:



Ci sono alcuni libriche come leggi la prima pagina ti colpiscono subito e poi ci sono quei libri che ti s'insinuano sotto pelle piano piano, sono quelli che ti rimangono dentro a lungo( se non per sempre) ed è quello che mi è successo con i nostri cuori chimici. 
Non è stato amore a prima vista, è stato un amore graduale, lento..... sono gli amori che ti porti nel cuore e questo libro mi ha rubato un pezzo di cuore. I nostri cuori chimici è adatto ad un pubblico giovane, a chi si sta innamorando per la prima volta, ma è adatto anche ai più grandi, a chi vuole ricordare il primo amore, le prime passioni, le prime delusioni.

giovedì 22 dicembre 2016

FREE TO LOVE Niente da perdere se non l'amore di Kirsty Moseley

Oltre 6 milioni di lettori su Wattpad
In corso di pubblicazione in tutto il mondo
Finalmente in arrivo anche in Italia
Kirsty Moseley

FREE TO LOVE
Niente da perdere se non l'amore


Titolo originale: Fighting to be free
Traduzione: Maddalena Togliani

Pagine: 384 - Prezzo: 16,40 €

Ebook: 9,99 €


In libreria: 9 febbraio 2017



Kirsty Moseley è tra le star di Wattpad, la più grande comunità mondiale di testi autopubblicati
Free to love è attesissimo dalle lettrici italiane e straniere

Jamie Cole è un ragazzo di strada. Occhi di ghiaccio, sguardo fiero, sogni nel cuore e amici da non tradire. E, quando viene arrestato, giura a se stesso una cosa sola: una volta fuori, cambierà vita.
Ellie Pearce è una ragazza modello: un’ottima famiglia, bei voti, amiche affettuose. Ma ha una spina nel cuore. La storia con il suo fidanzato non funziona. E, quando decide di lasciarlo, giura a se stessa una cosa sola: basta innamorarsi.
Poi Jamie ed Ellie si incontrano. E il destino si diverte a rimescolare le carte. Ma come? Scatenando un amore a prima vista? Accendendo un’attrazione fatale? Una cosa sola è sicura: quando entra in gioco la passione, non c’è giuramento che tenga…

Kirsty Moseley ha sempre avuto il desiderio di leggere e raccontare storie: così, dopo aver frequentato assiduamente Wattpad ha messo online questo romanzo. In poche settimane diventa un vero e proprio fenomeno, raggiungendo e superando i sei milioni di lettori, e attirando l’interesse di tutti gli editori. Kirsty vive in Inghilterra, nel Norfolk, con il marito e il figlio.

Sorridendo la baciai sulle labbra, esultando alla sensazione perfetta della sua bocca contro la mia.
«Perché pensavi che non volessi più stare con te?»
Chiuse gli occhi. «Eri distante, taciturno in quest’ultimo periodo.»
«Ellie, sono pazzo di te. Non so stare senza te, e starò con te finché mi vorrai». La baciai appassionatamente, cercando di farle capire che la amavo, pur senza dirglielo.

mercoledì 21 dicembre 2016

RECENSIONE: 9 Novembre di Colleen Hoover


È il 9 novembre quando, durante un pranzo con il padre, Fallon incontra Ben per la prima volta. È un giorno speciale per lei, non solo perché sta per trasferirsi da Los Angeles a New York, ma anche perché ricorre l’anniversario dell’evento che ha segnato per sempre la sua vita, il terribile incendio che le ha lasciato cicatrici su gran parte del corpo, impedendole di continuare la sua carriera da attrice. Contro ogni previsione, la conoscenza tra i due si trasforma subito in qualcosa di più, ma Fallon sta per partire e sembra esserci tempo solo per il rimpianto. Come per strappare al destino quell’inevitabile separazione, Ben le promette allora che scriverà un romanzo su di loro, proponendole di ritrovarsi il 9 novembre di ogni anno, fino a che non ne compiranno ventitré. È così che ogni 9 novembre i due protagonisti aggiungono un nuovo capitolo alla loro storia, finché qualcosa non arriva a sconvolgere le loro promesse e a mettere alla prova i loro sentimenti, tra i dubbi di Fallon e le mezze verità di Ben.

RECENSIONE:



Si hai delle cicatrici. Ma chiunque veda le tue cicatrici prima di te non ti merita. Il corpo è solo la confezione dei veri doni che ci sono all'interno, e tu sei piena di doni. Sei altruista, sei gentile , sei compassionevole. Tutto ciò conta. La giovinezza e la bellezza svaniscono. L'umanità no.
Ho sempre avuto un rapporto molto contrastante con questa scrittrice, la amo e la odio. 
Certi suoi personaggi, prima di amarli mi suscitano vere crisi di nervoso, per certi loro comportamenti, per come si atteggiano e affrontano certe situazioni, i risultano quasi insopportabili......una volta che poi la scrittrice spiega meglio questi comportamenti, i sentimenti cambiano. Quando ho iniziato a leggere 9 Novembre ero pronta a "litigare" con i suoi personaggi...invece mi sono da subito innamorata di loro.....Difficile staccarsi dal libro....

lunedì 19 dicembre 2016

RECENSIONE: Io sono buio. (And I Darken): 1 di Kiersten White


Una principessa non dovrebbe essere brutale. Ma Lada, figlia di Vlad Dracul, è diversa da ogni altra: affamata di potere fin da piccola, preferisce la lotta e i coltelli alle bambole. L'esatto contrario del fratello Radu, dolce, bellissimo e delicato come un bocciolo di rosa. Quando i due vengono lasciati in ostaggio dal padre, ancora bambini, al sultano dell'Impero Ottomano - prigionieri di un sovrano crudele e sottomessi a una cultura completamente diversa dalla propria - Lada inizia a progettare la sua spietata vendetta. Mentre la ragazza si prepara a combattere, il figlio del sultano Mehmed si mette tra lei e il fratello, spingendoli a diventare rivali. E in questo triangolo avvelenato forze potenti tendono gli animi: desideri di riscatto, gelosie tremende e un'ambizione sfrenata. Avvolta in un vortice di passioni turbinose, Lada si troverà di fronte alla scelta più difficile: portare a termine il suo piano o arrendersi all'unico nemico che forse non è in grado di sconfiggere, l'amore.

RECENSIONE:




Io sono buio narra le vicende di Lada, dalla sua nascita fino a quando si "trasforma" in Lada l'impalatrice. 
Lada e Radu sono due fratelli che sono stati abbandonati dal padre, per assicurarsi il regno, dopo essere stati traditi possono contare solo l'uno su l'altra. 
Lada pur essendo una ragazza è la più forte, la più coraggiosa, Radu ha la bellezza, pur essendo l'uno l'opposto dell'altro, sia caratterialmente che fisicamente, insieme sono inarrestabili. 
Tutto quello che li accade, tutte le vicende, i sogni infranti, tutte queste esperienze insieme contribuiscono allo sviluppo dei loro personaggi. 
Il loro futuro precario è coinvolgente, nessuno sa cosa succederà in futuro entrambi camminano su una fune. 
Lada fin dalla sua nascita non è mai stata accetta e amata dal padre Vlad, in quanto femmina secondo il padr,e la sua nascita serve solo per un matrimonio di convenienza, per questo  Lada crescerà con la voglia di assomigliare agli uomini. Lei non è sicura di volersi sposare, non si cura di essere più attraente, più femminile, Lada si allena per essere un soldato, una donna guerriero. 

venerdì 16 dicembre 2016

RECENSIONE: Illuminae di Amie Kaufman


Quel giorno, quando si è svegliata, Kady pensava che rompere con Ezra sarebbe stata la cosa più difficile da affrontare. Poche ore dopo il suo pianeta è stato invaso. Anno 2575: il cielo di Kerenza, un pianeta poco più grande di un granello di sabbia coperto di ghiaccio e sperduto nell'universo, si oscura all'improvviso. Tra le esplosioni e le urla degli abitanti terrorizzati, una squadra d'assalto della... una potente corporation interstellare, dà inizio all'invasione. Ed Ezra e Kady, che si rivolgono a malapena la parola, sono costretti a cercare insieme una via di fuga. Alcuni giorni dopo, però, un mortale... mutante inizia a diffondersi a bordo di una delle navi sulle quali si trovano i due ragazzi e gli altri superstiti. Come se non bastasse, AIDAN, l'intelligenza artificiale che dovrebbe... pare essersi trasformato nel nemico. E nessuno dei militari incaricati delle operazioni di salvataggio sembra intenzionato a spiegare ciò che sta accadendo. Quando Kady riesce ad accedere a... strettamente riservate, le è subito chiaro che l'unica persona che può aiutarla è anche l'unica con la quale pensava non avrebbe più avuto nulla a che fare.

RECENSIONE:


Sinceramente quando ho iniziato a leggere Illuminae non ero pronta a essere travolta completamente in una storia così ben scritta e curata nei minimi dettagli, non voglio dire che mi ha spiazzato, però mi ha stupito è un libro particolare, accattivante, unico, almeno per me, infatti è la prima volta che leggo un libro scritto in questo modo. 
La storia infatti è narrata, interamente, attraverso documenti, file, interviste, diari, immagini, ci sono anche le mappe delle navi, questo ci permette di avere una visione più chiara e completa. 
Credetemi davvero originale, cattura l'attenzione.